Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Cras sollicitudin, tellus vitae condimentum egestas, libero dolor auctor tellus, eu consectetur neque.

Press enter to begin your search

Report Digital 2020: i dati global

Advance / Digital Marketing  / Report Digital 2020: i dati global

Report Digital 2020: i dati global

Buongiorno e ben ritrovati, oggi vi raccontiamo i primi highlights dal nostro Report Digital 2020, in collaborazione con Hootsuite, fresco di pubblicazione. E l’Italia? Il Report Digital 2020 per il nostro Paese uscirà il 13 febbraio, portate ancora un po’ di pazienza, che ci sarà da divertirsi.

Partiamo subito con il contesto.

Circa la metà della popolazione mondiale (3,8 miliardi di persone) utilizza regolarmente i social media, mentre sono 4,54 miliardi le persone connesse ad internet (un incremento YoY del 9%, ma solo il 45% sono donne), con quasi 300 milioni di utenti che hanno avuto accesso ad internet per la prima volta nel corso del 2019.

 

 

Quasi due persone connesse ad internet su tre (64%) esprimono preoccupazione riguardo la maniera in cui le aziende utilizzano i loro dati personali, e la metà utilizza regolarmente ad blockers. Sono invece il 56% gli utenti preoccupati per la piega che sta prendendo il tema delle fake news.

Oltre due persone connesse ad internet su 5 (43%) utilizzano regolarmente comandi vocali, mentre sono 4 su 5 quelle che scelgono il gaming come forma di intrattenimento su base almeno mensile.

L’utente internet medio quest’anno spenderà online un tempo pari a oltre 100 giorni (6 ore e 43 minuti al giorno): significa che nel 2020, collettivamente, spenderemo online 1,25 miliardi di anni. Oltre un terzo di questo tempo, 2 ore e 24 minuti al giorno, è speso sui social.

Google e YouTube rimangono i siti più visitati globalmente ma (udite udite) Yahoo! è ancora vivo e riceve più visite di Amazon o del vostro sito per adulti di riferimento, qualsiasi esso sia.

Quasi due persone connesse ad internet su tre (64%) esprimono preoccupazione riguardo la maniera in cui le aziende utilizzano i loro dati personali, e la metà utilizza regolarmente ad blockers. Sono invece il 56% gli utenti preoccupati per la piega che sta prendendo il tema delle fake news.

Oltre due persone connesse ad internet su 5 (43%) utilizzano regolarmente comandi vocali, mentre sono 4 su 5 quelle che scelgono il gaming come forma di intrattenimento su base almeno mensile.

L’utente internet medio quest’anno spenderà online un tempo pari a oltre 100 giorni (6 ore e 43 minuti al giorno): significa che nel 2020, collettivamente, spenderemo online 1,25 miliardi di anni. Oltre un terzo di questo tempo, 2 ore e 24 minuti al giorno, è speso sui social.

Google e YouTube rimangono i siti più visitati globalmente ma (udite udite) Yahoo! è ancora vivo e riceve più visite di Amazon o del vostro sito per adulti di riferimento, qualsiasi esso sia.

Il podio per quanto riguarda le piattaforme social più attive vede i soliti sospetti, Facebook, YouTube e WhatsApp. Registriamo una crescita significativa nell’utilizzo di TikTok (800 milioni di utenti attivi al mese, di cui “solo” 300 milioni fuori dalla Cina). Importante anche la crescita dell’utenza raggiungibile su Pinterest (12%) anche grazie all’aggiunta di regioni e paesi precedentemente assenti dalle opzioni di targetizzazione.

Quasi 3 utenti internet su 4 (74%) hanno acquistato prodotti online nell’ultimo mese, con device mobili che superano desktop e laptop attestandosi al 52% di device share per pagamenti online: è la prima volta che registriamo questo sorpasso.

Due terzi degli utenti connessi globalmente fruiscono di contenuti televisivi trasmessi tramite internet, ma va forte anche l’audio, sia per quanto riguarda l’ascolto di musica in streaming (70%), sia di podcast (41%).

Trovate questo e, naturalmente, molto altro qui, mentre per l’Italia ci riaggiorniamo a metà Febbraio.

Fonte: https://wearesocial.com/it/blog/2020/01/report-digital-2020-i-dati-global